Giovanni XXIII

LA SCUOLA SECONDARIA DI 1°GRADO GIOVANNI XXIII

Via Manzoni 5, tel. 0119676557

Orario Tempo ordinario a 30 ore settimanali  (21 classi)  dal Lunedì  al Venerdì  dalle ore 8,00 alle ore 14,00

Giovanni XXIII  nacque a Sotto il Monte, in provincia di Bergamo, il 25 novembre 1881 e venne battezzato con il nome di Angelo Giuseppe. A 11 anni fece il suo ingresso nel seminario di Bergamo e alla giovanissima età di ventidue anni e mezzo, nel1904, fu ordinato sacerdote a Roma.

Lo scoppio della guerra nel 1915 lo vide prodigarsi per più di tre anni come cappellano nell'assistenza ai feriti ricoverati negli ospedali militari di Bergamo.

Nel luglio del 1918 accettò generosamente di prestare servizio ai soldati affetti da tubercolosi, sapendo di rischiare la vita per il pericolo di contagio. Nel 1925 con la nomina a Visitatore Apostolico in Bulgaria iniziò il periodo diplomatico a servizio della Santa Sede, che si prolungò fino al 1952.

Durante la Seconda Guerra Mondiale riuscì a svolgere un'efficace azione di assistenza a favore degli Ebrei, salvati a migliaia dallo sterminio, e a favore della popolazione greca, stremata dalla fame. Inaspettatamente,il 30 dicembre 1944, per decisione personale di Pio XII, fu promosso alla prestigiosa Nunziatura di Parigi.Il 28 ottobre 1958, il settantasettenne Cardinale Roncalli venne nominato papa della Chiesa Cattolica, con il nome di Giovanni XXIII .

Convinto che il diretto interessamento  costituiva una parte essenziale del suo Ministero, moltiplicò i contatti con i fedeli tramite le visite alle parrocchie, agli ospedali e alle carceri. Il più grande contributo  è rappresentato senza dubbio dalla apertura del  Concilio Vaticano II, il cui annuncio fu dato nella basilica di s. Paolo il 25 aprile 1959:non si trattava di definire nuove verità, ma di riesporre la dottrina tradizionale in modo più adatto alla sensibilità moderna.

Nella prospettiva di un aggiornamento riguardante tutta la vita della Chiesa, Giovanni XXIII invitava a privilegiare la misericordia e il dialogo con il mondo piuttosto che la condanna e la contrapposizione in una rinnovata consapevolezza della missione ecclesiale che abbracciava tutti gli uomini. Tutto il mondo si trovò trepidante attorno al capezzale del Papa morente ed accolse con profondo dolore la notizia della sua scomparsa la sera del 3 giugno 1963.  

Ricordato con l'appellativo di «Papa buono», è stato beatificato da papa Giovanni Paolo II il 3 settembre 2000.